Florida uomo, 43, confessa di aver ucciso una donna, 29, dieci anni fa

Momento Testimone di Geova, 43, entra nella stazione di polizia della Florida e confessa di aver strangolato a morte una donna 10 ANNI fa perché non riusciva più a vivere i colpevoli

  • Nicole Rose Scott, 29, è stato trovato morto a dicembre 11, 2011 in una zona di legno
  • La polizia ha interrogato Benjamin Moulton, 43, al momento, ma ha negato il coinvolgimento
  • Di mercoledì, Moulton si è costituito e ha confessato l'uccisione di Scott
  • Disse di aver ‘trovato Geova’, e non potevo più convivere con il senso di colpa’
  • Moulton è stato accusato di omicidio di primo grado e attende ulteriori interrogatori
  • Benjamin Moulton, 43, ha confessato l'uccisione di Nicole Scott, 29, un decennio fa, ha detto la polizia

    Benjamin Moulton, 43, ha confessato l'uccisione di Nicole Scott, 29, un decennio fa, ha detto la polizia

    UN Florida l'uomo ha rivelato alla polizia di essere il colpevole di un 2011 caso freddo di omicidio di una donna di 29 anni.

    L'ufficio dello sceriffo della contea di Manatee ha detto Benjamin Moulton, 43, si è costituito e ha confessato l'omicidio di Nicole Rose Scott, di Saratosa, nel 2011.

    Moulton avrebbe detto alla polizia di aver “trovato Geova”, e non potevo più convivere con il senso di colpa'.

    Da allora è stato accusato di omicidio di primo grado.

    Gli investigatori hanno detto che Moulton è entrato nella stazione di polizia mercoledì e ha condiviso dettagli sull'omicidio che non erano stati resi pubblici e solo qualcuno coinvolto nell'omicidio lo avrebbe saputo.

    A dicembre 11, 2011, Il corpo di Scott è stato trovato parzialmente vestito da un motociclista intorno alla University Parkway nell'area boschiva di Lakewood Ranch, vicino a The Concession Golf Club.

    Il suo viso mostrava segni visibili di aver subito una morte violenta.

    Le autorità avevano detto che era morta almeno due giorni prima che fosse ritrovata.

    L'autopsia ha poi rivelato che è stata strangolata, ma la polizia non ha rilasciato immediatamente le informazioni nella speranza che l'assassino non venisse allertato.

    Al momento del ritrovamento del corpo di Scott, la polizia ha condotto un'indagine e ha seguito i suggerimenti che li hanno portati a Moulton.

    Ha negato di essere coinvolto nell'omicidio e per mancanza di prove, non poteva essere collegato al crimine.

    Scott avrebbe detto alla polizia di aver "trovato Geova", e non potevo più convivere con il senso di colpa'

    Scott avrebbe detto alla polizia di aver "trovato Geova", e non potevo più convivere con il senso di colpa’

    La ventinovenne Nicole Scott (nella foto)  è stato trovato parzialmente vestito e morto da un motociclista in un'area di legno a dicembre 11, 2011

    Scott aveva anche una lunga storia che includeva più accuse di possesso di droga, aggirarsi, rapina, frode, furto, prostituzione, e furto di veicoli

    La ventinovenne Nicole Scott (nella foto) è stato trovato parzialmente vestito e morto da un motociclista in una zona boschiva lo scorso dicembre 11, 2011

    Il corpo di Scott è stato trovato parzialmente vestito da un motociclista intorno alla University Parkway nell'area boschiva di Lakewood Ranch, vicino a The Concession Golf Club

    Il corpo di Scott è stato trovato parzialmente vestito da un motociclista intorno alla University Parkway nell'area boschiva di Lakewood Ranch, vicino a The Concession Golf Club

    La polizia ha continuato a indagare sull'omicidio per un decennio, ma non è stata in grado di portare giustizia a Scott fino a quando, secondo quanto riferito, Moulton si è presentato alla stazione e ha confessato di averla strangolata durante un impeto di rabbia..

    Quando la polizia gli ha chiesto cosa lo avesse spinto a confessare, disse di aver ‘trovato Geova’, e non potevo più convivere con il senso di colpa.’

    Non è chiaro come le strade di Moulton e Scott si siano incrociate, mentre la polizia sta ancora interrogando Moulton sulle circostanze dell'omicidio.

    Moulton ha diversi reati per mancanza di semafori, guida in stato di ebbrezza, possesso di marijuana, sconfinamento, furto, e resistere all'arresto.

    Nel 2012, un anno dopo l'omicidio di Scott, è stato accusato di percosse aggravate a una donna incinta e aggressione sessuale con arma.

    Scott aveva anche una lunga storia che includeva più accuse di possesso di droga, aggirarsi, rapina, frode, furto, prostituzione, e furto di veicoli, secondo YourObserver.com.

    Non era impiegata al momento della sua morte.

    "Non possiamo dire con certezza che il suo passato travagliato sia legato alla sua morte", ma certamente, questo è possibile,’ uno degli investigatori ha detto allo sbocco in 2011.

    I commenti sono chiusi.