"Piccioni fastidiosi" stanno facendo perdere la connessione ai clienti Starlink

"Piccioni fastidiosi"’ stanno causando la perdita dell'accesso a Internet da parte di alcuni clienti del servizio a banda larga Starlink di Elon Musk, seduti sulle antenne paraboliche satellitari simili a bagni di uccelli dell'azienda

  • Starlink è un servizio Internet satellitare rivolto alle aree rurali di SpaceX di Elon Musk
  • Al momento sono finiti 1,500 satelliti in orbita con migliaia di lanci in più
  • Alcuni clienti hanno segnalato problemi di rete sporadici e inspiegabili
  • Esperto di sicurezza informatica, Professor Alan Woodward, sospetta che i piccioni siano da biasimare
  • Questo perché si posano sul bordo della parabola satellitare, un problema noto con le antenne Sky che ha portato le aziende a vendere deterrenti per scoraggiare gli uccelli dall'appollaiarsi
  • I piccioni appollaiati stanno causando ad alcuni clienti di Elon Muskil servizio a banda larga Starlink perde l'accesso a Internet, sedendosi sulle antenne paraboliche simili a "bagno per uccelli".

    Esperto di sicurezza informatica Professor Alan Woodward, dell'Università del Surrey, recentemente installato il SpaceX servizio in quanto non riesce a ottenere una connessione tradizionale abbastanza veloce.

    Ha notato interruzioni occasionali del servizio Internet, che si basa su segnali trasmessi da centinaia di satelliti in orbita terrestre bassa a una piccola parabola sul tetto.

    A differenza delle antenne paraboliche che portano Sky e Freesat ai televisori, il piatto Starlink è piccolo, è rivolto verso l'alto e sembra un po' come un bagno per uccelli.

    Il professor Woodward dice che non è ancora del tutto sicuro della causa, ma sospetta che possa essere causato da piccioni seduti sul piatto, che è sul tetto sopra la sua cucina.

    Questo è qualcosa supportato da esperti che parlano il BBC, che ha detto che "un piccione seduto su un'antenna Starlink ne degraderebbe sicuramente le prestazioni".

    I piccioni appollaiati stanno causando la perdita dell'accesso a Internet ad alcuni clienti del servizio a banda larga Starlink di Elon Musk, sedendosi sulle antenne paraboliche simili a "bagno per uccelli"

    I piccioni appollaiati stanno causando la perdita dell'accesso a Internet ad alcuni clienti del servizio a banda larga Starlink di Elon Musk, sedendosi sulle antenne paraboliche simili a "bagno per uccelli"

    Ha notato interruzioni occasionali del servizio Internet, che si basa su segnali trasmessi da centinaia di satelliti in orbita terrestre bassa a una piccola parabola sul tetto

    Ha notato interruzioni occasionali del servizio Internet, che si basa su segnali trasmessi da centinaia di satelliti in orbita terrestre bassa a una piccola parabola sul tetto

    INTERNET IN MOVIMENTO: FILE SPACEX PER METTERE STARLINK SUI VEICOLI

    UN il nuovo deposito della SpaceX di proprietà di Elon Musk suggerisce che sta guardando oltre il semplice trasmettere Internet nelle case.

    Secondo an applicazione con la Commissione federale delle comunicazioni (FCC), SpaceX mira a posizionare i suoi terminali utente sui veicoli, navi e a bordo di aerei.

    Ciò consentirebbe ai clienti di connettersi a Internet mentre sono "in movimento".’

    «Il funzionamento nell'ambito della licenza globale richiesta fornirà la prima opzione per alcuni e promuoverà la concorrenza per altri nel mercato dei servizi a banda larga in movimento, a vantaggio dei conducenti, operatori navali, e viaggiatori aerei negli Stati Uniti e all'estero,’ legge il deposito.

    “Questi servizi miglioreranno la sicurezza delle piattaforme mobili e consentiranno agli operatori e ai passeggeri di accedere a servizi che consentono una maggiore produttività.’

    I nuovi terminali, chiamate Stazioni Terrestri in Movimento (ESIM), sarebbe "robusto"’ per resistere a condizioni ambientali difficili .

    Annuncio pubblicitario

    I clienti Sky hanno segnalato disagi in passato a causa di uccelli che nidificano dietro o anche sui piatti, con un certo numero di aziende che vendono deterrenti per uccelli.

    Quando il professor Woodward ha condiviso le sue preoccupazioni sulle interruzioni di Starlink su Twitter, un certo numero di utenti ha dato i loro suggerimenti per scoraggiare gli invasori aviari.

    Un utente ha suggerito di posizionare serpenti di plastica intorno al piatto, e un altro ha detto che valeva la pena prendere un gufo finto, per dissuadere i piccioni dall'avvicinarsi.

    Suggerimenti più estremi includevano l'elettrificazione delle aree e la copertura della parabola con una rete che non creasse problemi al segnale stesso.

    Un recente deposito di SpaceX presso la FCC potrebbe presentare una soluzione al problema degli uccelli, sotto forma di una versione più robusta e performante del piatto.

    Sono costruiti per "l'uso in ambienti difficili", e in situazioni più estreme, dove la tolleranza per l'interferenza è maggiore, suggerendo che potrebbero essere in grado di lavorare anche con un piccione seduto sul bordo pensando che sia un bagno per uccelli.

    però, i piccioni non sono l'unico problema che deve affrontare il servizio di Musk, che è ufficialmente ancora in beta poiché l'azienda non ha una copertura globale completa dalla sua costellazione di satelliti – con circa 1,500 fuori da un programmato 30,000 lanciato finora.

    In agosto 25, il servizio, con una stima 90,000 clienti globali, è andato giù per circa un'ora per molti dei suoi utenti, e Starlink non ha spiegato perché.

    Il professor Woodward ha dichiarato alla BBC News che la connessione "è appena scomparsa del tutto".

    È sceso a circa 08:30 EDT ad agosto 25 per circa 20 minuti, con le speculazioni degli utenti di Twitter, è stato il risultato di una "manutenzione" non pianificata’ in rete.

    SpaceX non ha commentato la storia, ma ho detto in passato che questo è un servizio beta, e l'intera costellazione di satelliti deve ancora essere lanciata nello spazio.

    Questo sta impiegando più tempo del previsto, poiché la pandemia di Covid-19 ha causato una carenza di ossigeno puro, con la priorità all'uso medico.

    Ciò ha portato a una carenza per aziende come SpaceX da utilizzare sia nel carburante per missili che nel carburante per i satelliti stessi. C'è anche una carenza globale di chip per computer.

    Nonostante sia in fase di beta test, recenti test di velocità hanno mostrato che gli utenti nell'area degli Stati Uniti stanno già raggiungendo velocità di 97 Mbps, non lontano dalla media di 115 Mbps.

    A differenza delle antenne paraboliche che portano Sky e Freesat ai televisori, il piatto Starlink è piccolo, è rivolto verso l'alto e sembra un po' come un bagno per uccelli

    A differenza delle antenne paraboliche che portano Sky e Freesat ai televisori, il piatto Starlink è piccolo, è rivolto verso l'alto e sembra un po' come un bagno per uccelli

    Ciò significa che SpaceX è solo timido nel fornire agli utenti la possibilità di scaricare un film in un solo minuto – Internet ha bisogno di una velocità di download di 100 Mbps.

    È in qualche modo lontana dalle massime velocità gigabit disponibili da alcuni servizi in fibra ottica, ma sono raramente disponibili nelle aree rurali più scarsamente popolate.

    SpaceX è solo una delle numerose aziende che lanciano servizi Internet via satellite in bassa Terra o vicino all'orbita terrestre, dove la latenza può essere mantenuta bassa rispetto a Internet satellitare tradizionale, dove i veicoli spaziali sono in orbita geosincrona.

    Queste sono migliaia di miglia dalla Terra, e mentre le velocità possono essere elevate, la latenza è scarsa, rendendoli inutilizzabili per i giochi o alcuni servizi di streaming.

    Il professor Woodward dice che non è ancora del tutto sicuro della causa, ma sospetta che possa essere causato da piccioni seduti sul piatto, che è sul tetto sopra la sua cucina

    Il professor Woodward dice che non è ancora del tutto sicuro della causa, ma sospetta che possa essere causato da piccioni seduti sul piatto, che è sul tetto sopra la sua cucina

    Amazon lancia il progetto Kuiper, il proprio servizio internet satellitare, mettendo 3,236 satelliti nella stessa regione dello spazio di Starlink per fornire l'accesso a Internet rurale.

    Anche la società canadese Telesat sta pianificando di lanciare la sua rete Lightspeed di 298 satelliti in orbita terrestre bassa, supportato da reti geosincrone.

    OneWeb, di proprietà del governo britannico, Bharti e altri, ha già circa 250 del suo programmato 648 satelliti in orbita, con l'obiettivo di fornire collegamenti dorsali agli operatori esistenti, come BT, piuttosto che direttamente ai consumatori.

    Anche i governi nazionali e pannazionali stanno lavorando sui propri servizi Internet via satellite, con l'UE e la Cina che stanno valutando la possibilità di lanciare migliaia di satelliti in orbita terrestre bassa nei prossimi decenni.








    LO SPACEX DI ELON MUSK PORTERÀ INTERNET A BANDA LARGA NEL MONDO CON LA SUA COSTELLAZIONE DI SATELLITI STARLINK

    SpaceX di Elon Musk ha lanciato il quinto lotto del suo "Starlink"’ satelliti internet spaziali – portando il totale a 300.

    Formano una costellazione di migliaia di satelliti, progettato per fornire un servizio Internet a banda larga a basso costo dall'orbita terrestre bassa.

    La costellazione, informalmente noto come Starlink, e in fase di sviluppo presso le strutture di SpaceX a Redmond, Washington.

    Il suo obiettivo è trasmettere Internet superveloce a casa tua dallo spazio.

    Mentre Internet via satellite è in circolazione da un po', ha sofferto di alta latenza e connessioni inaffidabili.

    Starlink è diverso. SpaceX dice di mettere una "costellazione"’ di satelliti in orbita terrestre bassa fornirebbe alta velocità, Internet via cavo in tutto il mondo.

    L'azienda del miliardario vuole creare il sistema globale per aiutarla a generare più denaro.

    Musk ha precedentemente affermato che l'impresa potrebbe offrire a tre miliardi di persone che attualmente non hanno accesso a Internet un modo economico per collegarsi online.

    Potrebbe anche aiutare a finanziare una futura città su Marte.

    Aiutare l'umanità a raggiungere il pianeta rosso è uno degli obiettivi a lungo dichiarati di Musk ed è stato ciò che lo ha ispirato ad avviare SpaceX.

    La società ha recentemente presentato piani alla Federal Communications Commission (FCC) lanciare 4,425 satelliti in orbita sopra la Terra – il triplo di quelli attualmente in funzione.

    'Una volta completamente schierato, il sistema SpaceX passerà praticamente su tutte le parti della superficie terrestre e quindi, in linea di principio, avere la capacità di fornire un servizio globale onnipresente,’ ha detto l'azienda.

    ‘Ogni punto sulla superficie terrestre vedrà, sempre, un satellite SpaceX.’

    La rete fornirà l'accesso a Internet negli Stati Uniti e nel resto del mondo, ha aggiunto.

    Si prevede che ci vorranno più di cinque anni e $9.8 miliardi (£ 7,1 miliardi) di investimento, sebbene Internet via satellite si sia dimostrato un mercato costoso in passato e gli analisti si aspettano che il conto finale sarà più alto.

    Musk ha paragonato il progetto alla "ricostruire Internet nello spazio", in quanto ridurrebbe la dipendenza dalla rete esistente di cavi in ​​fibra ottica sottomarina che attraversano il pianeta.

    Negli Stati Uniti, la FCC ha accolto con favore lo schema come un modo per fornire connessioni Internet a più persone.

    Annuncio pubblicitario

    I commenti sono chiusi.